la Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 23 Gennaio 2022

151

- Pubblicità -

Di Gesù non abbiamo foto, audio o stories. Abbiamo qualcosa di molto più importante: la Parola che lo annuncia, lo racconta o che Lui stesso ha detto. La grande fama di Gesù non ha avuto bisogno dei social; i suoi gesti e parole correvano più veloci di un messaggio inoltrato su whatsapp, perché pieni della potenza dello Spirito Santo.

Sant’Ignazio di Antiochia ci regala, a mio avviso, una delle più belle verità circa questa Parola: “Chi possiede veramente la Parola di Gesù è in grado di capire anche il suo silenzio. Egli con la sua parola opererà e con il suo silenzio si farà conoscere”. Quale altra parola parla anche col silenzio?

fra Simone

Canale Telegram “la Parola in centoparole

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


Articolo precedenteArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 23 Gennaio 2022
Articolo successivodon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 23 Gennaio 2022