la Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 21 Aprile 2022

79

- Pubblicità -

Gesù invita i discepoli a toccarlo, ma in realtà è Lui che per primo li ha già interiormente toccati. Questo dice la Parola di oggi.

“Toccare” acquista il suo significato più grande quanto più grande è l’amore. Ciò che contraddistingue il toccare è infatti la relazione d’amore tra due persone. A volte, mancandoci il criterio dell’Amore, non distinguiamo quando e dove siamo stati toccati. Ecco allora la bellezza di riscoprire questa relazione con Gesù che qui vuole a tutti i costi spiegare il suo Amore.

Il vertice di questo lasciarsi toccare è nell’Eucarestia: la nostra intimità con Lui supera ogni limite, è lì che entriamo nella comunione più profonda con Lui.

Canale Telegram “la Parola in centoparole

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


- Pubblicità -

Articolo precedenteSr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 21 Aprile 2022
Articolo successivodon Antonello Iapicca – Commento al Vangelo del 21 Aprile 2022