la Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 20 Gennaio 2022

129

- Pubblicità -

Per guarire qualcuno Gesù lo deve volere; spesso bisogna chiederglielo, come il lebbroso che un giorno gli disse: “Se vuoi, puoi purificarmi”.
Per scacciare il male invece, basta la sua presenza. Gesù non deve dire, fare, volere niente. Basta che lo vedono e gli spiriti impuri, dice il Vangelo, cadono ai suoi piedi.

Questo ci dice che la presenza di Gesù nella nostra vita non sempre ci ottiene miracoli, ci risolve i problemi o ci dà benessere e salute. A volte la volontà di Dio conosce percorsi diversi. Ma sempre, sempre la presenza di Gesù libera dal male. Sempre ti dona la pace Colui che ha sconfitto la morte!

fra Simone

Canale Telegram “la Parola in centoparole

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


Articolo precedenteArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 20 Gennaio 2022
Articolo successivodon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 20 Gennaio 2022