la Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 2 Marzo 2022

175

- Pubblicità -

La Quaresima invita a non essere eccessivamente preoccupati di sé e a non dare troppo spazio alle esigenze dell’io.

Oggi Gesù ci spiega qual è lo sguardo che ci deve interessare di più: lo sguardo del Padre, e non quello della gente. Questo fa la differenza: quando sentiamo lo sguardo di chi ci ama infinitamente e non ci curiamo dello sguardo, del giudizio dell’altro. Grazie alla penitenza possiamo imparare a cercare questo sguardo segreto, l’unico essenziale.

Allenati allora a non riempire più la vita di cose inutili ma scopri come la vita non è tua, ma appartiene a Dio e soltanto ciò che realizzi in Lui ha valore. Il resto non durerà.

fra Simone

Canale Telegram “la Parola in centoparole

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

- Pubblicità -


Articolo precedenteVangelo Daily – Lettura e Commento al Vangelo del 2 Marzo 2022
Articolo successivodon Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 2 Marzo 2022