la Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 2 Aprile 2022

79

- Pubblicità -

Gesù, chi sei? Questa domanda percorre il Vangelo di oggi. La gente, le guardie, i sacerdoti e i farisei: tutti rimangono colpiti da Gesù e tutti s’interrogano.

Chi è “pro” e chi è “contro”. Poi però ognuno torna a casa sua, forse con le idee più confuse di prima. Solo uno sembra aver fatto tesoro dell’incontro con Gesù: Nicodemo.

Lui che era andato di notte da Gesù. A lui Gesù aveva parlato della necessità di nascere dall’alto e in questo brano Nicodemo sembra essere vicino a questa nascita! Chiediamo al Signore di donarci la stessa sensibilità di Nicodemo per riconoscere in Gesù la presenza di Dio fatto uomo per venire a salvarci.

fra Simone

Canale Telegram “la Parola in centoparole

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

- Pubblicità -


Articolo precedentedon Alessandro Farano – Commento al Vangelo del 2 Aprile 2022
Articolo successivodon Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 2 Aprile 2022