la Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 18 Marzo 2022

110

- Pubblicità -

Questa vigna il Signore la affida ad ognuno di noi… Il libro della Genesi ci ricorda che il Signore ci ha messi in un giardino. Ma in questo giardino noi possiamo starci come amministratori oppure illudendoci di poterne diventare proprietari.

Questo è il mistero della nostra esistenza! Il peccato che ha commesso Adamo è il peccato che commettiamo anche noi senza rendercene conto: quello cioè di pensare alla nostra vita in modo autonomo, a prescindere da Dio.

Di non pensare che la vita ci è data in prestito, che la vita ci è data come opportunità per farla fiorire.

fra Simone

Canale Telegram “la Parola in centoparole

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

- Pubblicità -


Articolo precedentedon Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 18 Marzo 2022
Articolo successivoSr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 18 Marzo 2022