la Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 17 Novembre 2021

31

Sembra esserci un’oscillazione in questa parabola tra pazienza e paura. In mezzo ci sta l’assenza di un creditore che è andato lontano ma che tornerà, da Re. Per investire la moneta d’oro ci vuole pazienza, bisogna mettere in conto periodi in cui si perde, non si guadagna subito. Quindi la paura: se quel signore torna nel momento sbagliato?

La cosa a cui non si pensa però, è che Lui sa bene quando “tornare” nella tua vita. Sa persino se le tue mani sono vuote perché hai investito oppure perché hai sotterrato. Via la paura, il modo più sicuro per riuscire è sempre provarci ancora una volta. Dio sa aspettare!

fra Simone

Canale Telegram “la Parola in centoparole

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


Articolo precedenteArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 17 Novembre 2021
Articolo successivodon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 17 Novembre 2021