la Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 13 Maggio 2022

46

- Pubblicità -

Sembra che il turbamento del cuore venga dalla paura di rimanere senza un posto oppure di non sentirsi riconosciuti nel posto in cui si è… “Abbiate fede perché nella casa del Padre mio vi sono molte dimore”!

Quanto è importante per noi avere un luogo nostro che ci faccia sentire a casa, che ci faccia sentire bene. La maggior parte delle volte questo luogo sono le relazioni. E infatti: “Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me”.

La “casa” non sono i muri ma le persone, l’affetto, l’amicizia, l’amore che costruisci lì dove vivi. Il paradiso non è altro che la relazione profonda, perenne, gioiosa e d’amore con Dio.

Canale Telegram “la Parola in centoparole

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


- Pubblicità -

Articolo precedentedon Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 13 Maggio 2022
Articolo successivoDon Leonardo Diaco – Commento al Vangelo del 15 Maggio 2022