la Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 1 Aprile 2022

106

- Pubblicità -

Gesù sale a Gerusalemme “quasi di nascosto”. L’espressione non va intesa in senso letterale, perché Gesù va nel Tempio, in un luogo pubblico, e predica davanti a tutti. Quindi non ha certo intenzione di passare inosservato. Gesù va di nascosto ma non vuole restare nascosto.

Mi viene in mente allora un parallelismo con l’Eucarestia: Dio si nasconde in un’ostia bianca e solo i “piccoli” sanno riconoscere la sua Presenza. Nel Pane Gesù si nasconde non per rimanere nascosto, ma per rivelarsi al mondo come Signore che dà la vita, che viene per servire e non per essere servito.

Che grazia scoprirlo vivo nell’Eucaristia mentre ci mostra l’amore del Padre.

fra Simone

Canale Telegram “la Parola in centoparole

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

- Pubblicità -


Articolo precedentedon Alessandro Farano – Commento al Vangelo del 1 Aprile 2022
Articolo successivodon Andrea Vena – Commento al Vangelo di domenica 3 Aprile 2022