IUSVE Cube Radio – Riflessione al Vangelo del 20 Dicembre 2019

284

Davvero una casa ha preso il volo?

Non si tratta di fenomeni atmosferici ma di una tradizione cristiana che racconta del trasporto dei crociato, dopo la loro espulsone dalla Terra santa, della casa di Maria prima a Tersatz, in Croazia,e poi a Loreto. Testimonianze archeologiche sembrano indicare che sia stata trasportata della nobile famiglia Angeli, che regnava sull’Epiro, fino a Loreto ma la tradizione la indica come porta in volo dagli angeli. Per questo la Madonna di Loreto è la protettrice degli aviatori.

Come avverrà?

Nella domanda di una giovane di nome Maria che ci viene riportata dalle Scritture che preparano il Natale cristiano par di sentire l’eco del timore che ci prende quando siamo di fronte all’ignoto. Cosa succederà in sala operatoria? Hai saputo qualcosa sulle domande dell’esame? Perché non risponde ai miei messaggi? Archi che sottendono sottili fili di paura in grado di annientare le nostre migliori energie. Archi che sottendono sottili fili di paura in grado di annientare le nostre migliori energie. Una giovane donna che sceglie di non cadere ostaggio della paura, uno stimolo a non cedere nemmeno noi. Quello che mi fa più paura oggi viene da fuori o viene da dentro


Ecco concepirai un figlio e lo darai alla luce.

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 1, 26-38

In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te».
A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».
Allora Maria disse all’angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?». Le rispose l’angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch’essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: nulla è impossibile a Dio».
Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E l’angelo si allontanò da lei.

Parola del Signore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.