Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 9 Febbraio 2021

197

Nel Vangelo di oggi i farisei e alcuni scribi accusano Gesù e i suoi discepoli di non rispettare le leggi rituali. E Gesù, con molta calma e fermezza, risponde alla loro ipocrisia rimandando ad un problema di “labbra” e di “cuore”. Ed è chiara la soluzione: Gesù sceglie il cuore!
Spesso anche la nostra fede può cadere nel ritualismo, nel recitare a memoria o, anche, nel compiere azioni meccanicamente.

Ci viene chiesto molto di più: metterci il cuore! Cioè amare affettivamente e fattivamente, così da poter pregare il Signore e servire gli altri secondo gli insegnamenti del Maestro.

Proprio quando nei nostri ambienti e nella nostra vita scaviamo il solco tra “noi” e “loro” dobbiamo chiederci, se, immedesimandoci nei personaggi di questo brano evangelico, stiamo prendendo il posto degli scribi e dei farisei o quello di Gesù.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedenteDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 9 Febbraio 2021
Articolo successivodon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 9 Febbraio 2021