Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 8 Novembre 2021

60

Quando Gesù parla di perdono agli apostoli non fa riferimento al semplice “fare la pace” dopo un litigio, ma si sofferma sulla perseveranza del perdono come un qualcosa di ordinario, quotidiano che può ripetersi molto frequentemente anche nel corso di una giornata. Interessante è la risposta degli apostoli alla perseveranza nel perdonare di cui Gesù parla: «Accresci in noi la fede!».

Si, perché, gli apostoli si erano resi conto che il perdono continuo e instancabile è possibile solo grazie alla fede e non puntando esclusivamente sulle proprie capacità umane. Gesù però ci fa capire che il perdono non è una cosa da supereroi , ma basta aver fede quanto un granello di senape. Gesù rende il perdono più umano e ci dona anche lo strumento necessario per poter perdonare: la fede.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedenteDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 8 Novembre 2021
Articolo successivodon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 8 Novembre 2021