Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 7 Settembre 2020

55

Lo sguardo dei farisei cerca un modo per accusare Gesú: non é uno sguardo che sa stupirsi per il bello e il buono che lo circonda, ma uno sguardo malizioso che vede l’errore anche dove non c’é.

Questo sguardo é sintomo di un cuore che non é in grado di amare. Un cuore che non sa gioire per le grazie che ricevono le persone intorno a noi, che non riesce ad apprezzare il bello che l’altra persona é per la mia vita.

Signore ti chiediamo di donarci uno sguardo che sappia cogliere i miracoli della nostro quotidianitá e che sappia riconoscere la tua presenza nella nostra vita, anche nel giorno di sabato, anche nel momento in cui non ci aspettiamo una grazia da te. Signore donaci un cuore buono che sappia amare chi incontriamo!


Logo Giovani di ParolaFonte:

Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

https://t.me/GiovaniParola

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno