Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 7 Luglio 2020

167

Di questa pagina di Vangelo che ci ricorda qual è la nostra missione di cristiani Gesù ricorda i punti fondamentali:

  1. “strada facendo”: non si può essere missionari (battezzati) se non si è disposti a mettersi in cammino per incontrare il fratello. Come direbbe Papa Francesco non si deve trascorre la vita sul “divano”,
  2. “proclamate” quindi annunciate con gioia. Non siamo chiamati a portare un’ideologia, ma a proclamare un bel messaggio: il Signore viene a salvarci. E’ da dimostrare non con argomenti ma con la vita.
  3. “non procuratevi” perché è fondamentale essere poveri: la povertà è libertà dal dio di questo mondo, segno della gratuità e possibilità di evangelizzare. Se il danaro è la sicurezza del ricco, la bisaccia è la sicurezza del povero, che in essa ripone le sue provviste. L’apostolo invece ha fiducia nel Padre e nei fratelli.

Prima di cominciare un viaggio così importante occorre tenere a mente che, forse, con tutto ciò che farò non convertirò il mondo, ma magari riuscirò a convertire (e salvare) almeno la mia anima.


Logo Giovani di ParolaFonte:

Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

https://t.me/GiovaniParola

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno