Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 6 Marzo 2021

7

In Sicilia c’è un modo di dire molto comune che tradotto recita: “Dove hai passato l’estate trascorri anche l’inverno”. Cioè non tornare solo quando il freddo e il grigiore invernale cominciano a comparire, ma vieni anche quando il caldo sole e l’euforia delle vacanze sono all’apice. Ecco, molte volte penso che se fossi stata io al posto del Padre, probabilmente al figlio che tornava, avrei risposto: “Dove hai passato l’estate trascorri anche l’inverno!”.

Tuttavia, il cuore grande di questo Padre ci sconvolge tutte le volte che leggiamo questo brano del Vangelo molto conosciuto, è un cuore che ci fa rimanere di stucco perché risponde alla fuga con la misericordia, alla vergogna con un abbraccio confortante, all’invidia del fratello maggiore con l’accoglienza. Spesso, invece, quando subiamo un torto, il nostro cuore diventa sempre più piccolo portandoci a rispondere al male con un male ancora più forte, a una fuga con una porta in faccia, a una proposta di passare l’inverno insieme con un biglietto di ritorno in direttissima verso le mete estive.

In questo tempo di Quaresima sarebbe bello se ci impegnassimo ad allargare il cuore, a perdonare senza chiedere troppe spiegazioni. D’altronde il padre non lascia neanche parlare il figlio, non aspetta impassibile delle scuse, ma ne ha compassione e gli si getta al collo.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno