Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 6 Maggio 2021

95

Oggi Gesù usa un verbo molto particolare: il verbo rimanere. È interessante l’uso di questo verbo perché paradossalmente implica un’azione che già è stata svolta o si sta svolgendo, infatti per restare in un luogo è necessario che io già ci sia stato; rimanere letteralmente vuol dire “fermati di nuovo qui”.

È interessante che Gesù ci chieda di sostare ancora una volta nel suo amore, Egli infatti desidera il nostro rimanere perché siamo già all’interno di questo amore, Egli è Colui che ci ama per primo, sempre e incondizionatamente. La nostra scelta non sta nell’accettare questo Amore, ci siamo già dentro!

La scelta che Egli ci chiede è quella di non andarcene, di stare ancora proprio come ha fatto Lui sulla croce. Rimanere nell’amore alle volte costa fatica e sacrificio, non è una passeggiata, però questa fedeltà, anche quando le cose “non vanno bene” ci porterà alla gioia piena, non quella effimera e passeggera che promette il mondo, ma quella eterna che Cristo con la sua morte e Resurrezione ci dona.

Quante volte sono scappato di fronte all’amore che invece mi chiedeva di restare?


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedentedon Marco Scandelli – Commento al Vangelo del 6 Maggio 2021
Articolo successivodon Claudio Bolognesi – Commento al Vangelo del 6 Maggio 2021