Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 6 Aprile 2022

57

- Pubblicità -

Siamo spesso attirati dall’apparenza, i feed di instagram sono pieni di foto al mare in pieno inverno e i reel di tiktok spesso descrivono parentesi ideali di una vita che non ci piace. Il messaggio del Vangelo di oggi è molto profondo: ci chiama a vivere la verità e la libertà. La libertà non è legata ad un momento, non è un attimo, ma è un processo, una ricerca della verità di noi stessi, degli altri, della nostra relazione con Dio.

Come per i giudei che discorrono con Gesù, anche noi ci fondiamo su bugie, su sguardi parziali della nostra quotidianità, questo ci rende schiavi, non liberi, “ingarbugliati”. Non riconoscere le nostre catene è ciò che più di tutto non ci permette di essere liberi… e figli!
Sfruttiamo quest’ultimo tempo di Quaresima per fare verità nel nostro cuore, per vivere con consapevolezza il sacramento della Riconciliazione.

Il Signore possa illuminare le nostre menti e i nostri cuori per rimanere nella sua parola e essere davvero suoi discepoli.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedenteArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 6 Aprile 2022
Articolo successivoDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 6 Aprile 2022