Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 5 Novembre 2021

47

L’amministratore che ci viene presentato oggi dall’evangelista Luca è una figura totalmente vicina alla nostra umanità e alla nostra epoca. La caratteristica principale di questo personaggio è essenzialmente quella di guardare solo ed esclusivamente a un fine, uno scopo da raggiungere: prima desidera arricchirsi, poi trovare disperatamente qualcuno che possa offrirgli la propria casa e la propria ospitalità.

E allora cosa c’è di scorretto nel suo comportamento? L’amministratore si focalizza sui propri obiettivi, ma non pensa assolutamente a quanto siano corretti i modi per poterli raggiungere. A lui non importa se ruberà al proprio padrone, se trufferà altre persone, se arrecherà danni agli altri; a lui importa solo raggiungere il proprio scopo.

Quando ci troviamo di fronte a una problema da risolvere o un obiettivo da raggiungere anche noi spesso possiamo trovarci di fronte a un bivio: trovo una soluzione con grinta e coraggio, oppure prendo una strada più comoda a scapito di altre persone? In molti casi nella nostra società vince la seconda opzione in cui si è lodati come più scaltri e più furbi se si riesce a ottenere tutto e subito senza considerare l’altro.

Ogni volta che ti trovi di fronte a questo bivio ricorda che noi siamo i figli della luce, chiediti sempre se ciò che stai compiendo può nuocere all’altro. Signore illumina sempre le nostre scelte, rendile più altruiste e meno egoiste.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedentedon Ivan Licinio – Commento al Vangelo del 5 Novembre 2021
Articolo successivoOmelia di Papa Francesco durante la Santa Messa alPoliclinico “Agostino Gemelli” di Roma – 5 Novembre 2021