Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 5 Luglio 2020

181

Il Signore si rivela a chi è umile, a chi sa di non poter fare nulla da solo. Altrimenti, lì dove c’è superbia, lì dove l’ego viene prima di tutto, il Signore, che è l’essenza dell’umiltà, non può entrare. Non può entrare semplicemente perché non c’è posto per Lui.

E con umiltà possiamo riconoscere che da soli non ce la faremo mai a sostenere tutte le “croci”, piccole e grandi, che la vita di ogni giorno ha in serbo per noi. Abbiamo bisogno della Sua mano, della Sua spinta, del Suo supporto in grado di dare un senso anche alla logica della fatica e della sofferenza.


Logo Giovani di ParolaFonte:

Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

https://t.me/GiovaniParola

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno