Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 5 Dicembre 2020

87

Il brano di oggi è una verifica di Gesù al termine della prima parte della sua missione e, anche noi, alla fine della prima d’Avvento, siamo invitati a fare sintesi e chiederci: dove il Signore ci sta chiamando?

Gesù ripensa al vissuto, si guarda attorno e si commuove! L’appello è forte: senti compassione per ciò che accade intorno a te? Il raccolto è abbondante, ma gli operai pochi! Questo “pochi” non è solo quantitativo. Sei chiamato a dare tutto te stesso non per un’ideologia, ma per il volto del Signore Gesù. Prega, oggi, per le vocazioni e per la tua vocazione!

A volte la vocazione viene dipinta come qualcosa di troppo “impegnativo”, spesso si presenta di sorpresa, quasi ci spaventa, inquieta i nostri cuori, ma non può lasciarci indifferenti, perché c’è in gioco la nostra vita! La chiamata non è solo a fare qualcosa, ma ad essere: compassionevoli, operosi… C’è tanto lavoro e chi ha ricevuto gratuitamente, non può non essere riconoscente e quindi donarsi a sua volta!


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno