Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 30 Settembre 2021

78

È complessa questa pagina Gesù, sembra quasi che tu ci chieda di essere cattivi, presuntuosi, altezzosi. Tu che ci hai detto di essere servi, ora ci dici di aspettare che ci trattino da re? Com’è possibile? A ben guardare, però, il significato delle tue parole è proprio l’opposto: ci chiedi da andare come siamo, senza sovrastrutture, entrare e adeguarci perché non siamo “in casa nostra”.

Ci chiedi di metterci a servizio e di raccontare quello che ci dà gioia – che il regno dei cieli è vicino. Insomma di vivere con queste persone, non su queste persone. Non di convincerli ma di diventare loro amici. E dove non siamo voluti, andar via senza cercare di convincere, obbligate, creare proseliti.

Quante volte cerco di convincere chi mi sta di fronte che la mia opinione è migliore, Gesù… anche nelle cose più piccole. Ma è molto complesso ascoltare, accogliersi e rispettarsi anche se si hanno idee diverse. Aiutaci a mangiare tutti alla stessa tavola creando un clima di pace e stima reciproca.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedentedon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 30 Settembre 2021
Articolo successivoTomás Trigo – Commento al Vangelo del 30 Settembre 2021