Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 30 Agosto 2020

85

Quanto è difficile non esser come Pietro? Quanto è complicato non “pensare come gli uomini”.
Quando pensiamo alla sofferenza, infatti, non possiamo fare a meno di guardarla con occhi umani e non come Gesù ci insegna.
Non abbiamo imparato nulla, non abbiamo compreso l’importanza di abbracciare la croce, di offrire la nostra sofferenza e trarne qualcosa di buono per noi e per gli altri.

Offrire ciò che ci fa male per qualcosa che salverà la nostra o l’ anima altrui.
Gesù non ci chiede gesti impossibili per le nostre capacità, ma soltanto di trasformare – nel nostro piccolo e come ha fatto lui – una cosa brutta in una cosa meravigliosa.

Per cui cerchiamo di affrontare, insieme a Gesù le nostre piccole o grandi prove, e facciamole diventare immensi momenti di Grazia.


Logo Giovani di ParolaFonte:

Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

https://t.me/GiovaniParola

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno