Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 3 Ottobre 2020

286

Ecco il frutto più bello della Missione: la gioia. Ma da dove deriva questa gioia? L’origine, spiega Gesù, è proprio nel dono grande che il Padre ci ha fatto: “i nostri nomi sono scritti nei Cieli”, cioè siamo nel cuore di Dio. E in questo cuore ci ha inseriti proprio Gesù condividendo con noi la sua relazione di Amore con il Padre.

La nostra missione, se è autentica, non può essere altro che un continuo riversare sugli altri l’amore gratuito del Padre che abbiamo sperimentato grazie a Cristo. Figli nel Figlio, fratelli nel Fratello, amati nell’Amato! Ma come toccare con mano questo amore? Come immergerci in questa Relazione che ti cambia la vita? Dio ci ha regalato alcuni strumenti semplici e concreti: i sacramenti, in primis l’Eucaristia e la Riconciliazione.

E’ lì che possiamo sperimentare il Suo Amore, possiamo fare Pasqua con Lui. E cosa significa fare Pasqua con Cristo se non permettere a Gesù Risorto di rivivere con noi le nostre piccole e grandi morti perchè la gioia della Sua risurrezione possa invadere anche i nostri sepolcri?!


Logo Giovani di ParolaFonte:

Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

https://t.me/GiovaniParola

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno