Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 3 Febbraio 2021

69

Al posto dei compaesani di Gesù, molto probabilmente, avremmo fatto lo stesso… quante volte ci capita di dire: ma quello che fine può mai fare nella sua vita? – oppure – X è fatto così… e così morirà. Forse a volte ci è anche capitato che quel conoscente, sempre così normale, silenzioso, mediocre, abbia iniziato magari a far carriera, a fare cose non comuni, ad avere un insperato successo… e ci siamo chiesti “ma proprio lui?”. Il nostro spirito di conservazione tende ad appiattire sempre le cose.

Il nostro sguardo tende ad uniformare. L’inaspettato è sempre incognita e rischio. E così ci chiudiamo alle sorprese di Dio. Gesù non può compiere prodigi perchè il cuore dei suoi compaesani è un cuore provinciale, chiuso, gretto, meschino.

Nella mia vita spesso Cristo non può compiere prodigi perchè io mi lego con le catene alla mia comfort zone, alla mia serie Netflix preferita, a quella compagnia così beatamente mediocre, a quegli impegni così pigramente scontati… Il Dio delle sorprese ha bisogno di cuori aperti, coraggiosi, senza paraocchi, senza pregiudizi. Che ne sai cosa potrebbe aspettarti oggi?v


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno