Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 3 Aprile 2022

79

- Pubblicità -

Continuano gli insegnamenti sui pregiudizi…anche davanti una evidenza Gesù perdona ad un cuore sinceramente desideroso di perdono! La saggezza degli anziani, che sono i primi ad abbandonare il luogo del “pubblico processo” è davvero messo lì non a caso. Il passare degli anni, per quelle persone non è stato invano.

Sono riusciti a trattenere la rabbia, la voglia di castigo (non di giustizia). Un pó come deve essere il nostro percorso cristiano: il trascorrere del tempo debe aumentare la nostra fede. Se ci guardiamo allo spacchio non siamo gli stessi di qualche anno fa…lo stesso possiamo dire della nostra fede? Gesù insegna alle folle che non esiste più grande manifestazione di potere che il perdono.

“Signore perdona loro perchè non sanno quello che fanno” queste sono le parole di Gesù sulla croce…Ci ha insegnato nei fatti degli altri, anche quando ha pagato in prima persona, il valore del perdono come strumento per dare la vita! Questo si che è potere!


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedentedon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 3 Aprile 2022
Articolo successivoDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 3 Aprile 2022