Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 28 Agosto 2021

92

Nel brano del vangelo di oggi Gesù ci ricorda per l’ennesima volta che la nostra vita terrena è di passaggio  un pellegrinaggio verso la meta ultima quale è la patria celeste. Tuttavia, il nostro pellegrinaggio non deve essere un trascinarsi, un lasciarsi vivere, sterile, che non genera frutto. In altre parole, il nostro cammino terreno è un cammino di preparazione per l’incontro con il Signore.

E arrivare preparati a quell’incontro significa spendere bene i doni che abbiamo ricevuto, pochi o tanti che siano. Al Signore non interessa la quantità, ma la qualità del nostro impegno. Non possiamo concederci il lusso di sprecare le nostre risorse nell’immobilismo, nel non tentare, nel gettare la spugna prima ancora che inizi la partita.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedentedon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 28 Agosto 2021
Articolo successivodon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 28 Agosto 2021