Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 27 Maggio 2022

88

- Pubblicità -

A chi non fa paura la sofferenza? Nessuno di noi vorrebbe vivere il dolore, la tristezza e la sofferenza nella sua vita, eppure spesso ci è capitato o ci capita di vivere momenti di difficoltà in cui la prima cosa che ci viene in mente è: “Ma perché proprio io?”.

Gesù oggi non nega che la sofferenza esista, non dice che seguire Lui sia garanzia assoluta della mancanza di dolore nella vita, non dice che avere fede in Lui ci preserva dalle situazioni dolorose. Tuttavia, questo Vangelo ci dona la speranza di poter dire che dalla sofferenza può nascere altrettanta gioia, una gioia vera e piena che ha solo un cuore che vive in Gesù.

A te che stai attraversando un momento difficile Gesù oggi dice che non sei solo e che anche per te c’è la promessa di un cuore allegro che nessuno potrà mai scalfire.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedenteDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 27 Maggio 2022
Articolo successivodon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 27 Maggio 2022