Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 26 Aprile 2020

298

Quante volte abbiamo avuto la stessa esperienza dei discepoli di Emmaus e non ce ne siamo nemmeno accorti?

È proprio così, solamente che abbiamo gli occhi e le orecchie troppo distratti per accorgercene.

Ogni qualvolta leggendo la parola di Dio, oppure mentre preghiamo, abbiamo qualche intuizione o ci accorgiamo di aver capito qualcosa che non avevamo mai compreso, è proprio lì che abbiamo Gesù accanto che – grazie allo Spirito Santo che ci ha donato – ci spiega le cose sue e ci apre gli occhi alla verità.

E se solo pensassimo a tutte le volte che ciò accade, ci accorgeremmo di quante volte abbiamo Gesù con noi a farci da maestro.
È proprio vero il risorto è più vivo che mai, Alleluia


AUTORE: Animatori Salesiani
CANALE TELEGRAM:
https://t.me/GiovaniParola

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno