Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 24 Ottobre 2021

71

Come il cieco di Gerico, anche noi dobbiamo gridare a Gesù la nostra fede facendoci largo tra le tante persone che non sanno o non vogliono più rivolgersi al Signore. Noi non dobbiamo essere ostacolo ma bensì aiutare a fare eco alle grida dei poveri, degli ammalati, di coloro che sono in difficoltà.

Il cieco una volta chiamato da Gesù lascia tutto quello che ha (un mantello) per corrergli incontro. E`così che ci vuole Gesù: liberi da ció che ci impedisce di avanzare, che spesso sono oggetti, che ci rubano tempo e chiedere invece la vista per poter avanzare! Spesso non si è ciechi nel senso fisico ma non si vedono le necessitá di chi ci sta intorno! Solo così saremo davvero in grado di seguire Gesù lungo la strada.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedenteDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 24 Ottobre 2021
Articolo successivodon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 24 Ottobre 2021