Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 24 Novembre 2021

33

Quando Gesù parla ai suoi discepoli non fa mai discorsi idialliaci pieni di false promesse; al contrario, descrive bene ciò che li aspetta. Camminare nel Suo nome, spesso andando controcorrente, porta grandi difficoltà, situazioni dolorose, poco convenienti nella nostra ottica umana – persecuzione e tradimento in primis.

Eppure questo bagno di realtà insegna che i discepoli di Cristo sono nel mondo, ma non sono del mondo, che il loro sostegno arriva dall’alto, e che le logiche dell’uomo non reggono alla luce dell’insegnamento di Cristo.

Ogni occasione è buona per vivere il quotidiano in maniera straordinaria, che null’altro significa se non rimanere in ogni momento alla presenza del Signore, ed avere la possibilita di dare testimonianza, lì dove siamo e senza bisogno di tante parole.
E con questa perseveranza saremo salvi, ovvero entreremo a far parte del regno di Dio, e saremo santi, cioè felici.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedentedon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 24 Novembre 2021
Articolo successivoVangelo Daily – Lettura e Commento al Vangelo del 24 Novembre 2021