Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 24 Marzo 2021

112

Il Vangelo di oggi ci invita a vivere nella verità per essere uomini e donne liberi.
Ma a quel verità fa riferimento Gesù?

Non di certo alle mille verità che umanamente ci costruiamo per compiacere noi stessi e chi ci circonda. Non di certo alle “verità” egoiste che ci vengono imposte senza possibilità di scelta.
Essere liberi, secondo Gesù, è lo stato di grazia di chi sa “rimanere nella Parola”, cioè, detto in altri termini, sa ascoltarla e metterla in pratica.

È la libertà di chi impara a vivere nel mondo, senza essere del mondo, ma scegliendo di appartenere a Cristo e di riconoscerlo nella Parola e nel volto dei fratelli che ha accanto.

È, in definitiva, scegliere liberamente di appartenere a Dio, dirsi suoi figli e comportarsi come tali, correndo il rischio di sbagliare, nella consapevolezza della grande misericordia del Padre.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedentedon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 24 Marzo 2021
Articolo successivodon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 24 Marzo 2021