Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 23 Ottobre 2020

107

Il rimprovero di Gesù è attuale anche per noi oggi. Dal “volto” della terra e del cielo sappiamo discernere cosa avverrà, sappiamo prevedere piogge e venti: insomma abbiamo un grande discernimento nelle cose materiali, ma non in quelle spirituali! Spesso siamo addirittura molto più attenti alle cose della terra che le cose del Cielo: ci lasciamo incantare da cose che appaiono importanti e vitali ma che in verità intrappolano la nostra vita. Sappiamo discernere “il volto” del cielo e della terra, ma non quello del nostro Signore.

Cosa significa l’ultimo racconto? Chi non ha amministrato la vita presente con discernimento e decisione, l’ha venduta senza accorgersi, al suo nemico. Se non sono orientato verso Gesù che mi libera dalle catene dell’egoismo rischio di contrarre un debito con la morte, che rende schiava tutta la mia vita.


Logo Giovani di ParolaFonte:

Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

https://t.me/GiovaniParola

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno