Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 23 Febbraio 2021

46

La preghiera del Padre possiamo dividerla in due parti: nella prima parte riconosciamo Dio e nella seconda siamo chiamati ad agire in prima persona, lavorando per il pane, perdonando gli altri, lottando contro le tentazioni.

Nella prima parte comprendiamo che la preghiera non è qualcosa di devozionistico o di irrazionale, ma è uno degli atti più razionali che possa fare l’uomo: conoscere il suo limite, il limite della sua ragione e riconoscere nel suo limite l’Altro entrando in comunione con Lui.

La seconda parte ci indica che il pregare non è solo ricercare le parole, pregare è testimoniare. Gesù non a caso si sofferma sul perdono… come mai secondo te? Riesci a perdonare annullando in te ogni risentimento?


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno