Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 23 Agosto 2020

135

Quant’è bella la curiosità di Gesù? Quanto profonde le sue domande?
“La gente, chi dice che sia il Figlio dell’uomo?“
“Ma voi, chi dite che ho sia?“
Gesù chiede e si mette in ascolto, ascolta le risposte, ascolta i cuori e sa di aver fatto breccia nel cuore di Pietro.

Pietro non esita nell’emettere la Sua professione di fede: Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente!
Gesù ha trovato posto nel suo cuore, prima che in quello di ogni altro discepolo. Forse è proprio per questo che a Pietro spetta il primato: sarà capo della Chiesa, il primo Papa insomma. Un onere ed un onore. Un mandato da compiere fino in fondo. Il Vangelo non ci dice come reagì Pietro alle parole di Gesù, sappiamo tuttavia che, con la sua umanità, anche con qualche errore, portò a compimento il compito assegnatogli e fu il primo di una lunga serie di guide che con altrettanta umanità e santità hanno condotto la Chiesa sino ad oggi.

Questa domenica vogliamo prendere un piccolo impegno: pregare per tutti coloro che nella nostra Chiesa hanno ricevuto da Dio ogni autorità.
Preghiamo, in particolare, per Papa Francesco e per Papa Benedetto XVI affinché sappiano sempre essere guide sagge e padri amorevoli.
Ps. Sapevate che don Bosco metteva i suoi ragazzi in fila per comporre la scritta “Viva il Papa”? Inoltre chiedeva loro 3 impegni:

I – il dovere di conoscere il Papa;
II – il dovere di amare il Papa;
III – il dovere di servire il Papa.

Lo chiede anche a noi oggi!!!


Logo Giovani di ParolaFonte:

Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

https://t.me/GiovaniParola

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno