Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 22 Novembre 2020

60

Il Vangelo di questa domenica ci parla del giudizio finale, quando il Signore dividerà i cattivi dai giusti (o meglio, i “benedetti” dai “maledetti”). Per poter comprendere meglio questo scenario richiamiamo alla nostra mente i Vangeli delle scorse domeniche:

– “qual è il più grande comandamento? Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente […] Amerai il tuo prossimo come te stesso” (Mt 22,34-40)
– “Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia” (Mt 5,1-12)
– “Ecco lo sposo! Andategli incontro!” (Mt 25,1-13)
– “Signore, mi hai consegnato due talenti; ecco, ne ho guadagnati altri due” (Mt 25,14-30)

Il Signore divide: il giudizio è una separazione, compiuta in base al comando dell’amore poiché sono le “opere di misericordia corporali” il metro di giudizio. Saremo giudicati in base a ciò che abbiamo fatto all’altro poiché sono le nostre azioni che rivelano il nostro cuore!

Un piccolo flash: alla domanda che fanno sia i giusti che gli empi, il Signore risponde dicendo che ciò che abbiamo (ho) fatto, o non fatto, ai più piccoli, l’abbiamo (ho) fatto, o non fatto, a Lui.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno