Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 21 Ottobre 2021

122

Quando Gesù entra nella nostra vita la sconvolge. Scegliere Gesù, accoglierlo nella nostra vita, implica fare una scelta radicale, non facile, ma sicuramente felice.

Accogliere Gesù significa abbracciare la croce sapendo che solo attraverso di essa si avrà la pace.
A comprendere come la presenza di Gesù nella nostra vita fa la differenza ci aiuta Papa Francesco al n. 266 dell’Evangelii Gaudium: “Non si può perseverare in un’evangelizzazione piena di fervore se non si resta convinti, in virtù della propria esperienza, che non è la stessa cosa aver conosciuto Gesù o non conoscerlo, non è la stessa cosa camminare con Lui o camminare a tentoni, non è la stessa cosa poterlo ascoltare o ignorare la sua Parola, non è la stessa cosa poterlo contemplare, adorare, riposare in Lui, o non poterlo fare.

Non è la stessa cosa cercare di costruire il mondo con il suo Vangelo piuttosto che farlo unicamente con la propria ragione. Sappiamo bene che la vita con Gesù diventa molto più piena e che con Lui è più facile trovare il senso di ogni cosa. È per questo che evangelizziamo”.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedentedon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 21 Ottobre 2021
Articolo successivoVangelo Daily – Lettura e Commento al Vangelo del 21 Ottobre 2021