Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 2 Marzo 2022

142

- Pubblicità -

Signore, come si fa oggi di fronte a tutto quello che stiamo vivendo, a non leggere questa pagina di Vangelo come una forte condanna alla nostra giustizia terrena? In nome della giustizia, quanti orrori ed errori abbiamo commesso? E quanti ne commettiamo ancora?

E anche nel nostro piccolo, nelle nostre vite di tutti i giorni, quanta ipocrisia c’è: scriviamo sui social STOP ALLA GUERRA e poi insultiamo chi non la pensa come noi. Raccontiamo al mondo che la violenza non porta a nulla ma fomentiamo l’odio in tutte le nostre discussioni. Ci professiamo credenti ma ci schieriamo, giudichiamo, non riusciamo a metterci nei panni di… neanche di fronte a vite che si spezzano.

Oggi voglio pregare, chiusa in camera mia. Voglio guardarti negli occhi e dirti da peccatore di guardare questi tuoi figli fallimentari e di aiutarli, aiutarli a fermare ogni odio. Se solo fossi capace di pregare anche per chi in te non crede… per poterti chiedere di ricompensare tutti, nel segreto. Quel segreto che è proprio dell’amore di un Padre.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedentedon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 2 Marzo 2022
Articolo successivoDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 2 Marzo 2022