Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 2 Maggio 2021

108

La promessa di portare frutto è una promessa d’amore. Se rimaniamo con te, Gesù, riusciremo a rendere grande la nostra vita, faremo qualcosa di buono. Perché è l’amore che alimenta questa vita e riesce a farla fruttare. Soltanto che la tentazione di staccarci da una pianta che a volte ci sembra limitante, perché ci tiene fermi con gli occhi sull’obiettivo, è forte.

Il ramo che non prende sole, che non viene nutrito, che non viene curato, tende a seccare, a staccarsi e a cadere. Ma se cade non è più niente, è solo un pezzo di legno secco. Noi non siamo costanti, Gesù. Ci dimentichiamo di annaffiare la nostra vite. Fallo tu per noi. Tienici vivi, tienici stretti anche quando la nostra forza di volontà è debole e noi vogliamo andare via.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedenteDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 2 Maggio 2021
Articolo successivoOratorio GIOVANNI PAOLO II – Commento al Vangelo del 2 Maggio 2021 per bambini