Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 2 Luglio 2021

87

Misericordia, non sacrifici. Dovremmo scriverlo a lettere cubitali sui cartelloni di protesta che si portano in strada durante le manifestazioni, Gesù. Hai provato a insegnarci tutte queste cose molto prima di finire in croce, ma noi non abbiamo ancora imparato.

Sono 2000 anni che sappiamo di essere figli di un sepolcro vuoto, della speranza, della domenica e ancora pensiamo che la sofferenza, il sacrificio, l’abnegazione facciano di noi dei cristiani migliori. Noi, noi, noi. Tutto incentrato sul noi. Invece tu chiedi misericordia e la misericordia prevede mettere davanti gli altri, non noi stessi. Riusciremo a fare della misericordia il nostor vessillo?


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedenteDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 2 Luglio 2021
Articolo successivodon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 2 Luglio 2021