Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 19 Marzo 2022

105

- Pubblicità -

Il Vangelo di oggi inizia con la parte finale della genealogia di Gesù, quindi anche di Giuseppe: “Giuseppe” (in ebraico = Dio-aggiunga) entra nella genesi del Figlio di Dio attraverso l’atto di fede che accetta l’ “aggiunta di Dio”, donata in Maria.
Lui dimostra fede e coraggio: si fida di ciò che non può capire (“il bambino che è generato in lei viene dallo Spirito Santo”) e difenderà ciò che a tutti noi è stato donato.
Giuseppe è il nome segreto di ogni uomo, finito che desidera all’infinito (anzi l’Infinito) aperto a ciò che lo trascende e solo può colmarlo.

Salve, custode del Redentore,
e sposo della Vergine Maria.
A te Dio affidò il suo Figlio;
in te Maria ripose la sua fiducia;
con te Cristo diventò uomo.
O Beato Giuseppe,
mostrati padre anche per noi,
e guidaci nel cammino della vita.
Ottienici grazia, misericordia e coraggio,
e difendici da ogni male.
Amen.
San Giuseppe, prega per noi.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedenteArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 19 Marzo 2022
Articolo successivodon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 19 Marzo 2022