Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 18 Luglio 2020

170

Quando qualcuno vuole attaccarci la prima reazione che tendiamo ad avere è quella di porci sulla difensiva, cercare uno scontro per far capire all’avversario chi siamo e spingerlo a desistere nel suo intento.

Ma se guardiamo al Vangelo di oggi, Gesù fa proprio il contrario: non cerca uno scontro con chi vuole farlo morire, ma se ne allontana. Nella vita di tutti i giorni interpreteremmo questo gesto come un gesto codardo di chi vuole evitare qualsiasi tipo di scontro perché si sente inadeguato.

Oggi Gesù ci insegna a non rispondere all’attacco con la violenza e lo scontro, ma a mostrarci ancora più forti allontanandoci da tutte quelle situazioni che inaridiscono il nostro cuore e compromettono le nostre relazioni. Egli non è venuto a scontrarsi con gli uomini, ma per salvarli e offrire un esempio di forza che non presuppone la violenza e la supremazia.


Logo Giovani di ParolaFonte:

Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

https://t.me/GiovaniParola

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno