Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 18 Giugno 2021

53

Quanto potrebbe valere un cuore consumato, scassinato e arrugginito? Eppure, anche e soprattutto un cuore del genere è raggiunto dall’Amore di Dio che libera e converte. È proprio questo Amore, infatti, che ci dona e ci fa desiderare i tesori del cielo, anzi è proprio questo Amore il tesoro che siamo invitati ad accumulare e spendere.

Un tesoro quotidiano e concreto, che ha il sapore di vita eterna. Si tratta di imparare ad orientarsi in questo Amore, per lasciarci attrarre, incontrare e abitare. In fondo siamo chiamati a sperimentare e a vivere di questo Amore per poterne essere dei grandi accumulatori e conduttori, mai carichi del tutto e certamente a volte dispendiosi e consumati ma consapevoli che quel pezzo di paradiso che aggiusta tutto ci rende integri e capaci di condividere e di spendere quell’Amore di cui siamo portatori e testimoni


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedenteCommento al Vangelo del 18 Giugno 2021 – Don Francesco Cristofaro
Articolo successivodon Giovanni Vassallo – Commento al Vangelo del 18 Giugno 2021