Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 18 Aprile 2021

111

La sorpresa, la gioia e la paura espressa dagli Undici e da quelli che erano con loro è un mix di emozioni che nascono da un dubbio: “questo Gesù è lo stesso che abbiamo visto morire in maniera atroce e violenta?”

Sì! È Lui! Chiede da mangiare e illumina loro la mente per capire le Scritture, per comprendere che ciò che è accaduto doveva accadere.
Del dubbio di coloro che stavano nel Cenacolo non si parla più, non perché sia stato completamente cancellato, ma l’incertezza cede il passo all’ascolto di Gesù: un ascolto non solitario, ma comunitario, in serenità, a tavola.
È l’incontro concreto con il Signore Risorto nella comunità che dissipa i dubbi ed è da questo stare con Lui che possiamo partire per essere testimoni del suo amore.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedenteDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 18 Aprile 2021
Articolo successivodon Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 18 Aprile 2021