Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 17 Febbraio 2021

27

Siamo umani, Gesù. Anche qui si vede la nostra fragilità. Non è che non ci basta il Padre che vede nel segreto, è che vorremmo giustizia. Giustizia terrena, intendo.

Se qualcuno ci insulta, ci deride o ci accusa di non fare del bene vorremmo portare evidenze, vorremmo spiegare. “Che ne sai tu di quante volte…” “cosa ne sanno loro di tutto quello che ho fatto io…” “chi ti dice che non lo faccia…” non vogliamo farci belli, non vogliamo ricompense, vorremmo solo quella che noi definiamo come giustizia.

E questo ci fa stare spesso frustrati, arrabbiati, tristi. Forse proprio perché, se continuiamo a farci muovere da questo sentimento, non avremo mai la nostra ricompensa. Chi l’ha già ricevuta da te, chi è vicino a te, non ha bisogno di riconoscimento terreno: è già felice così.

E allora Gesù, inizio questo cammino quaresimale alla ricerca della tua vicinanza, della ricompensa che mi fa essere felice.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno