Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 16 Settembre 2020

44

“L’indifferenza uccide. Ogni volta che esprimiamo disinteresse per la vita altrui, ogni volta che non amiamo, in fondo disprezziamo la vita. Non amare è il primo passo per uccidere; e non uccidere è il primo passo per amare”.

Sono queste le parole pronunciate da Papa Francesco che riassumono perfettamente il senso di questo Vangelo. Quando non rispondiamo più al suono del flauto, quando non siamo più in grado di emozionarci, quando non progettiamo, non sogniamo, quando facciamo sì che le stagioni passino senza agire; allora non solo disprezziamo la nostra vita, ma anche Colui che ci ha fatto questo dono meraviglioso.

Essere indifferenti vuol dire non riuscire più a cogliere la bellezza che ci è stata donata e, quindi, non essere provare più alcun senso di gratitudine verso il Signore. Cosa ci salva dall’indifferenza? Cosa dona gusto alla nostra vita?

La sapienza, dono meraviglioso dello Spirito Santo, che ci aiuta a riscoprire il sapore


Logo Giovani di ParolaFonte:

Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

https://t.me/GiovaniParola

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno