Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 16 Marzo 2022

102

- Pubblicità -

Forse è un po’ invadente questa madre. Come un po’ tutte le mamme non cerca che il meglio per i propri figli, però forse non aveva compreso realmente cosa significasse partecipare al regno di Dio e alla gloria del Signore. Eppure Gesù lo aveva detto poco prima.

La Sua Vita non ha a che fare con un incarico o un ruolo importante che magari ci dà un po’ di prestigio e di sicurezza, magari l’essere coordinatori di un ambito pastorale, o il compiere alcuni precetti che ci fanno pensare di essere migliori.

La Vita del Signore ha a che fare con il lasciarsi amare e amare, con l’essere figli e fratelli. È così che un giorno potremmo davvero stare alla presenza Dio, è così che anche oggi possiamo sedere alla Sua destra e alla Sua sinistra occupando quel posto che il Signore stesso ci chiama ad occupare per incontrarci, per amarci e per invitarci ad amare.

Affidiamoci Maria, madre che davvero conosce il nostro cuore, per entrare sempre di più nella logica dell’Amore di Dio. La preghiera del rosario può essere un ottimo modo per iniziare.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedenteArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 16 Marzo 2022
Articolo successivoDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 16 Marzo 2022