Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 16 Dicembre 2020

65

Gesù in questo Vangelo fa parlare i fatti. Anche Giovanni, seppur figura di rilievo nel preparare l’arrivo del Signore, ha avuto bisogno di chiedere, di verificare, di interrogare.

Possiamo paragonarci anche noi con lui, con i suoi discepoli che si interrogano, hanno bisogno di fare esperienza. La fede è un dono che va alimentato. “Infatti come il corpo senza lo spirito è morto, così anche la fede senza le opere è morta.”

si legge nella lettera di Giacomo. Niente di piú vero, non si puó predicare bene e razzolare male. Perché i Santi hanno sempre un posto speciale? Perchè sono stati uomini e donne capaci di testimoniare con la vita la loro fede. Questa è la Chiesa che dobbiamo mostrare al mondo, quella che testimonia con i fatti ció che dice.

Questo è il compito di ciascuno di noi. Siamo parte della Chiesa, siamo la Chiesa, tocca a noi tenerla viva e concreta.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno