Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 16 Aprile 2020

397

Gesù appare ancora una volta ed ancora una volta trova davanti a sé i discepoli impauriti!
Che fare allora per aiutarli a superare questa paura?
Semplice: Gesù porta tutto alla realtà!

Siamo innanzi ad un’operazione dall’astratro al concreto! Ed è proprio ciò che servirebbe alla nostra vita di fede anche oggi.
Dobbiamo prendere consapevolezza del fatto che tutto ciò in cui crediamo è ben lontano dall’essere astratto.
È esperienza, è concretezza, è qualcosa che si vede, che si tocca.
Cosa chiede Gesù ai discepoli di Emmaus?

Datemi da mangiare!
Risponde ad un bisogno primario, ad un’azione che va fatta perché qualcuno si nutra concretamente, perché mangi.
E tu oggi dove tocchi concretamente Gesù!?

Ieri il suggerimento era di tornare ai luoghi in cui abbiamo sentito presente Gesù.
Oggi invece dobbiamo sforzarci di riconoscere Gesù non in un luogo, ma in una o più persone, in quel volto in cui fede ed opere si incontrano nella carità.

Fonte:

Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

https://t.me/GiovaniParola

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno