Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 15 Maggio 2022

37

- Pubblicità -

Quando ci rendiamo conto che il tempo per finire un esame o un lavoro sta per finire, puntiamo la nostra attenzione solo nell’essenziale. Cerchiamo di focalizzarci sul nucleo fondamentale. Gesù fa lo stesso, ci lascia la madre di tutti i comandamenti: l’amore vicendevole. A nulla servirebbe dirsi cristiano se tutto quello che facciamo non lo facciamo con e per amore.

Sai perchè? Perchè le nostre azioni sarebbero fatte solo per noi, per farci sentire bene con la nostra coscienza, non per vivere questo comandamento. Ed il contrario dell’egoismo è proprio l’amore! Alla fine dei nostri giorni su questa terra verremo giudicati proprio sull’amore che abbiamo profuso nel nostro quotidiano!

Sia ben chiaro: una vita vissuta nell’ottica dell’amore non è una vita senza problema, senza lacrime ma sará una vita davvero vissuta pienamente!


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedenteDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 15 Maggio 2022
Articolo successivodon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 15 Maggio 2022