Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 15 Giugno 2020

178

Ogni volta che ci cibiamo del corpo di Cristo, gli chiediamo di farci come Lui. Essere come Lui però significa soprattutto comportarsi come Lui. Quante volte davanti ad un’azione da compiere, mi chiedo “Cosa farebbe Gesù al mio posto?”.

Il Vangelo che apre questa settimana, ci invita, indirettamente, ad osservare i nostri comportamenti ed a “misurarli”. Il momento propizio per questo esercizio non è quello in cui tutto va bene e la gente ci ama e ci osanna, piuttosto è quello in cui riceviamo il male! Come mi comporto con chi mi fa un torto, con chi mi ferisce e mi fa del male?

Gesù non ci chiede di rispondere al male con rassegnazione né con altrettanta violenza né con indifferenza, ma ci invita ad un comportamento nobile e delicato attraverso il quale abbiamo la possibilità di mostrare la nostra forza ed intraprendenza nell’amore. Rispondere al male nel modo che spiazza: con Amore incondizionato!

Non è facile, ma neppure impossibile! Approfittiamo della Parola che ci è donata per iniziare ad esercitarci!


Logo Giovani di ParolaFonte:

Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

https://t.me/GiovaniParola

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno